Stampa questa pagina

Alla Tenuta Santa Barbara terzo appuntamento con il Reining del Lazio

Alla Tenuta Santa Barbara terzo appuntamento con il Reining del Lazio Alla Tenuta Santa Barbara terzo appuntamento con il Reining del Lazio

Successo per la terza tappa LRHA disputatasi durante lo scorso week-end. Tre giornate all’insegna del reining e del divertimento. L’arena della Tenuta Santa Barbara ha ospitato impeccabilmente i reiner che al meglio hanno potuto lavorare ed esibire i loro cavalli.

Terza Tappa per il Campionato Regionale 2014 di Reining del Lazio. Numerosi i binomi in gara che hanno calcato l’arena della Tenuta Santa Barbara il 13, 14 e 15 giugno scorsi, fra l’alternarsi di tiepidi raggi di sole e violenti temporali. Grande soddisfazione per l’Associazione (LRHA ASD) per il numero crescente dei partecipanti con 62 binomi in ingresso il sabato e 84 la domenica, che tenendo conto delle “class-in-class” divengono 162 nelle classifiche. Il giudice designato per l’occasione è stato Giuseppe Stanzione, coadiuvato in veste di scribe da Cristina Trani. L’associazione ha offerto la possibilità ai soci, anche in occasione della Terza tappa, di arrivare con i cavalli già dal giovedì.

La giornata di venerdì 13 giugno è stata dedicata ai Pay-Time. Il primo binomio è sceso in arena alle ore 13:15 e, con un ritmo perfettamente scandito dal nostro instancabile speaker, i Pay-time si sono conclusi alle 20:00 senza interruzioni. In molti hanno testato i cavalli giovani presenti e fatto conoscere il terreno ai più esperti compagni di avventura. Si registrano 79 pay-time singoli, 58 binomi in ingresso, di cui 21 con doppio pay-time.

Spetta alla class-in-class NOVICE HORSE NON PRO e NOVICE HORSE OPEN aprire questa terza tappa LRHA. Non appena il giudice e la scribe hanno preso posizione nell’arena, i binomi hanno fatto il loro ingresso. Per la categoria riservata ai non professionisti conquista la vittoria con una prova valutata 70,5 Germano Moroni sul suo Sailor Ruf. Si aggiudica la seconda posizione in sella al suo Cico Light Gianpiero Rosatelli con un punteggio di 69. Segue sul terzo gradino Margherita Longatti sul suo Elvis Great Star con score 68,5. Fra i professionisti della NOVICE HORSE OPEN si aggiudica la prima posizione Alessandro Pavoni che su Kn Black Rey Jay di Francesca Spaziante totalizza un bel punteggio di 71,5. Reserve Champion ex aequo con il punteggio di 71 Giuseppe Gallotto su Snips Gotta Bud di Staffoli Horses e Alessandro Meconi su Broadcast Bay di Arturo Pappagallo.

Grazie alla SHORT STIRRUP anche quest’anno si stanno vedendo tanti volti nuovi e un numero notevole di giovani promesse si è avvicinata alla disciplina, che sempre più si radica nel nostro territorio. Fra i giovanissimi domina la scena Chiara Di Mugno, prima classificata su Miss Olena Too con score 70. Ottima performance anche per Rebecca Tamburrini che su Spat O Flash sale sul secondo gradino del podio, chiudendo un go che il giudice valuta 69,5. A solo un punto di distanza segue in classifica Bianca Pop su Ag Frost Olena con score 68,5.

Anche la classe riservata agli esordienti, la GREEN LEVEL regala al pubblico uno spettacolo notevole. Si sono imposti con successo Sabina Barucca e Rooster In Hollywood con score 68. Secondo posto per Annamaria Di Francesco su Electrifyin a cui il giudice riserva un punteggio di 67. Segue in terza posizione Salvatore Marco Pace su Great Freckles con score 65.

A seguire troviamo i concorrenti della YOUTH. Champion Sara Carmignani su Frozen Lena di Dario Carmignani con score 65,5.

Per quanto riguarda la LADIES guadagna il titolo di Champion Carol Lynn Telford su Sunlight Too Sailor di Novella Coppa con score 70,5, che sale anche sul secondo gradino del podio sul suo Arc Roper Boy Cody con score 69,5. Terza classificata Irene Nava che sul suo Trooper Dun It termina la sua prova con un punteggio di 66,5.

La serata si chiude, sotto la pioggia, con le categorie riservate agli Over 50, svoltesi class-in-class. Nella PRIME TIME NON PRO si dividono il titolo Albino Paoloni sul suo Mw Smart Pep e Novella Coppa sul suo Sunlight Too Sailor che marcano un bel 68,5. In terza posizione Mauro Capparella sul suo Red Dualenium con score 67. Carol Lynn Telford, l’eccellente amazzone statunitense naturalizzata romana, si aggiudica la PRIME TIME OPEN su Okie Buckaroo Too di Novella Coppa con score 69. Il podio è tutto suo: in seconda posizione su Bradburry Frozen Win di Flavio Rossi e terza sul suo Arc Roper Boy Cody.

Domenica mattina le gare ripartono con la classe NOVICE RIDERS 2 MANI. A vincere questa volta sono Sabina Barucca sul suo Rooster In Hollywood e Annamaria Di Francesco sul suo Electrifyin. Grazie ad un punteggio di 68 i binomi riescono ad avere la meglio sugli altri concorrenti. Il terzo gradino del podio è occupato da Ivan Cinelli sul suo Rebas Lil Step.

A seguire troviamo la ROOKIE dove si guadagna la “pole position” Gian Marco Marchetti sul suo Arc Nic To Cee U con score 70,5. Secondo posto ex aequo Margherita Longatti sul suo Elvis Great Star, Alessia Quatrini su Whizin To The Top di Angelo Siliquini e Marta Paladini sul suo Maryolyn Hancock che terminano il pattern con uno score di 70.

È poi la volta della ROOKIE/YOUTH e ROOKIE/YOUTH BIS, svoltesi class-in-class. Alice Miralli con Kid Starlight Jac di Anna e Donatella Giovannetti conquista la Championship in entrambe le categorie che, determinatissima, realizza un tondo 70. Detentrice della seconda posizione sia per la ROOKIE/YOUTH che per la ROOKIE/YOUTH BIS è Alessandra Sacchetti su Great Freckles di Kn Reining Resort con score 69. Nella ROOKIE/YOUTH terzo posto per Pasquale Rodrigo sul suo Poco Willybar Deluxe con score 67. La ROOKIE/YOUTH BIS, invece, veden in terza posizione l’amazzone Irene Paolacci su Great Freckles di Kn Reining Resort con score 66,5.

Nella NOVICE RIDERS sale sul più alto gradino del podio l’esile ma fortissima Sara Carmignani, figlia d’arte, e la più giovane dei reiners in gara nella categoria. Su Frozen Lena chiude un go da 71. A solo mezzo punto di distacco, in seconda posizione si ferma Gian Marco Marchetti sul suo Arc Nic To Cee U con uno score di 70,5. In terza posizione, si piazza, invece, Gianpiero Rosatelli sul suo Cico Light con score 69.

Adriano Colantoni ed il suo Hes No Wimpy Cowboy si aggiudicano la vittoria per la categoria LIMITED NON PRO REGIONALE grazie ad un pattern che vale 69. Conquistano, inoltre la terza posizione nella Intermediate Non Pro e Non Pro. Tornando alla Limited, al secondo posto, con un punteggio di 68,5, troviamo Mirko Rizza sul suo Mr Slide Olena. Si dividono il terzo gradino del podio Luciano Tolli su Spat O Flash di Sabrina Tamburrini, Novella Coppa sul suo Okie Buckaroo Too e Vittorio Magrini sul suo Double Honey Pine che marcano un punteggio di 67. Franco Sacchetti si aggiudica le classi INTERMEDIATE NON PRO e NON PRO sul suo Well Dun It con uno score di 71,5. In seconda posizione, per entrambe le categorie, con un punteggio di 70, Germano Moroni sul suo Sailor Ruf.

Nella LIMITED OPEN REGIONALE Champion è una sempre più in forma Sara Forte che, su Janas Sugar Zen di Francesco Repice, marca 72, conquistandosi anche la seconda posizione nella Intermediate Open. Fabio Cozzolino e Calogero Brusca seguono entrambi con 71,5 e guadagnano la seconda posizione rispettivamente in sella a Sailor Peppy Candy di Mauro Costantini e Maryolyn Hancock di Marta Paladini. Alessandro Meconi trionfa nelle categorie INTERMEDIATE OPEN e OPEN marcando un bel 73 top score di tappa, in sella a Snaptonite di Arturo Pappagallo. Ottima la performance anche su Wish It Was Mine di Mauro Capparella, con il quale marca 71 piazzandosi in terza posizione. Anche la classe regina delle Open vede Alessandro Meconi protagonista: in prima posizione con Snaptonite e in seconda con Wish It Was Mine. Terza posizione per Giuseppe Gallotto su Snips Gotta Bud di Staffoli Horses e Carol Lynn Telford che marca 70, 5 sia su Sunlight Too Sailor di Novella Coppa che sul suo Arc Roper Boy Cody.

Si ringraziano tutti i partecipanti e i trainers, apprezzati per bravura e serietà, la Tenuta Santa Barbara e gli organizzatori per aver messo a disposizione la struttura, l’infaticabile Segreteria di campo, lo Staff Bonaga, il DJ Renato Vitelli, grazie al quale i concorrenti hanno avuto la possibilità di scegliere il proprio jingle personale, lo speaker Tiziano Capparella, il Giudice Giuseppe Stanzione, la Scribe Cristina Trani, il Servizio veterinario a cura del dott. Bergamo e Dott. Martini, il maniscalco di servizio Giuseppe Fazioli, l’Assistenza M.C.D.M. Ambulanze, che ha permesso di svolgere le competizioni in totale sicurezza, il Servizio di Ristorazione e tutto il consiglio direttivo LRHA ASD.

Melania Limongelli

Galleria immagini