Stampa questa pagina

I numeri e i vincitori della Prima tappa LRHA ASD

C. I. Tenuta Santa Barbara C. I. Tenuta Santa Barbara

Si è conclusa ieri sera la prima tappa del campionato regionale LRHA ASD. Con questo primo week-end di gare prende ufficialmente il via la nuova stagione agonistica del reining made in Lazio. Distribuito un added money pari a 2.200 Euro nelle diverse classi di gara.

Il primo appuntamento di stagione è segnato da una serie di prove davvero ben interpretate e soprattutto ben ripagate dal punteggio del giudice. Presenti alla Tenuta Santa Barbara i principali protagonisti del reining regionale, che hanno dato vita ad una gara intensa ed avvincente.

La tappa è iniziata venerdì 21 marzo. Durante la mattinata l’arena è stata a completa disposizione dei cavalieri, mentre il pomeriggio è stato dedicato a tutti i reiners che hanno voluto usufruire del loro “tempo a pagamento” per preparare i cavalli al campo di Santa Barbara e per aiutarli a gestire la tensione della performance. Sessantanove in totale i pay-time (51 binomi in ingresso di cui 18 con doppio pay-time) che sono terminati intorno alle 21.

Positivo l’esordio di questa stagione per la Lazio Reining Horse Association con un numero consistente di binomi in gara: in totale si contano sessantacinque entries e binomi nella giornata di sabato e ottantacinque binomi in ingresso, per un totale di cento entries, tenendo conto dei binomi delle varie class-in-class.

Dopo un’introduzione musicale sotto le note dell’inno italiano, in arena per primi i binomi della class-in-class Novice Horse Open e Novice Horse Non Pro, che si sono sfidati sul pattern #6. Per i Novice Horse Non Pro, grazie allo score di 68,5 è Franco Sacchetti a conquistare la prima vittoria della giornata, in coppia con il suo Well Dun It. Lo segue in classifica come Reserve Champion Sara Di Luca, in sella a Smartim Sailor, di sua proprietà, col quale ha chiuso un go da 68. In terza posizione ex aequo il presidente della LRHA ASD Germano Moroni sul suo Sailor Ruf e Mirko Rizza in sella a Mr Slide Olena che si aggiudicano un punteggio pari a 67,5. Tra i Novice Horse Open Giuseppe Gallotto e Snips Gotta Bud, di proprietà di Staffoli Horses, marcando un bel 71, si aggiudicano il gradino più alto del podio. Viene registrato poi un pari merito in seconda posizione tra ben quattro binomi: Alessandro Meconi su Broadcast Bay di Arturo Pappagallo, Davide Fabi su Frozen Quixote di Tonino Scarselletta, Alessandro Pavoni in sella a Kn Black Rey Jay di Francesca Spaziante e Sara Forte con Ot Gun Down Jac di Luciano Tolli: i quattro hanno chiuso con uno score di 70,5.

É stata poi la volta degli esordienti della classe Green Level, le nuove leve del reining regionale. Si fa protagonista di questa classe, che già lo scorso anno ha registrato un grande successo, Ivan Cinelli che si piazza in pole position con un go da 71 in sella a Rebas Lil Step. Segue in seconda posizione Sabina Barucca con Rooster in Hollywood ed un punteggio di 69. Sul gradino più basso del podio ex aequo due binomi: Anna Pia Eletti in sella a Once Upon A Gun ed Elisa Gangi su Mister Trial Spring con score 68.

Pierfrancesco Pantalissi fa suo il podio della Youth, sul pattern #8, in sella a Showtime Sailor di sua proprietà con uno score di 70. Enrico Sciulli, invece, è Reserve Champion con il suo Miss Olena Partee e 69,5 punti. Segue in terza posizione Pierfrancesco Moroni, primogenito del nostro Presidente con il suo Rs Macallan Jac, con cui marca un bel 69.

Trionfa sulle quote rosa della LRHA, classe Ladies sul pattern #4, Margherita Longatti che si distingue con un ottimo esordio di stagione con il suo Elvis Great Star: risulta champion nella Ladies marcando un bel 69. Mezzo punto distanzia Silvia Maria Simone, che da tempo mancava dalle gare: con il suo Smartlittlesurprise totalizza uno score di 68,5. In terza posizione Carol Lynn telford che in sella al suo Kiss N Gun realizza un go che vale 67,5.

Sunlight Too Sailor, fra le redini della sua proprietaria Novella Coppa, marca 69, aggiudicandosi la gara nella Prime Time Non Pro. Reserve Champion la coppia formata da Francesco Repice e Janas Sugar Zen che si ferma a solo mezzo punto dalla prima classificata. Terzo gradino del podio, grazie ad uno score di 68, per Nicola Sola ed il suo Frozen Dancing. La Prime Time Open ha visto una sola partecipante, Carol Lynn Telford, che, con Kiss N Gun ha totalizzato 69,5 alla fine del suo go.

La prima giornata di gara è chiusa dai giovanissimi Short Stirrup che varcano per ultimi l’arena di Santa Barbara, contendendosi la vittoria sul pattern #12: Champion, con un punteggio di 72, top score del sabato e di tappa, Chiara Di Mugno. Secondo posto per Rebecca Tamburrini su Spat o Flash con score 71. Terza classificata per una Short Stirrup interamente al femminile Cecilia Giovenali che si aggiudica un punteggio di 70,5.

Domenica, sotto una pioggia incessante, si inizia alla buon ora. Alle ore 9 varcano per primi l’arena i binomi della Novice Riders 2 Mani. Sabina Barucca, che sabato ha affrontato la sua prima gara, si aggiudica la prima categoria della giornata (pattern #5). In coppia con il suo Rooster In Hollywood marca un 67 di score. Ad un punto di distacco Roberta Coderoni in sella a All Cutter Dove di Albino Paoloni si piazza in seconda posizione. Segue al terzo posto Maurizio Pilosio che, con Ab smart Cals di Claudio Ciaravalle, realizza un go da 65,5.

Margherita Longatti ed il suo Elvis Great Star, marcando 71, vincono la Rookie (pattern #8), seguiti in seconda posizione da Alessia Quatrini e Whizin To The Top di Angelo Siliquini che totalizzano un tondo 70. Terzo posto per Domenico Campitiello ed il suo Super Star Wyatt (score 68,5).

Virginia Scarselletta, figlia d’arte, si aggiudica la Rookie Youth con score 69 in sella al suo Snapper Flo Bar. Reserve Champion a pari merito con un punteggio di 66,5 due binomi: Irene Paolacci su Great Freckles di Kn Reining Resort e Andrea Amici su I Am Little King di Germano Moroni. La Rookie Youth Bis è di Alice Miralli che, in sella a Kid Starlight Jac di Anna e Donatella Giovannetti totalizza 68,5 di score. Seguono al secondo gradino del podio ancora Irene Paolacci con Graet Freckles e Andrea Amici su I Am Little King di Germano Moroni.

La più giovane della categoria, Sara Carmignani, figlia d’arte, segue le orme del padre e non manca di far suo il podio della Novice Rider. Champion insieme alla sua Frozen Lena con un go da 71,5.

La sua riserva è Gian Marco Marchetti che su Arc Nic To Cee U totalizza score 71. Irene Nava, insieme al suo Trooper Dun It, con uno score di 69, si ferma in terza posizione.

La sera concorrono class-in-class i Non Pro, anche per le categorie Limited Non Pro e Intermediate Non Pro. Germano Moroni domina sia la Non Pro che la Intemediate Non Pro, marcando uno score di 72, in sella al suo Sailor Ruf. Danilo Di Stefano è Reserve Champion con il suo Sm oregons Hurricane nella Non Pro e nella Intermediate Non Pro, mentre si aggiudica la vittoria nella Limited Non Pro, Co-Champion con Eric Ranieri volpe ed il suo Exxcaliber con uno score di 71. Franco Sacchetti si impadronisce della terza posizione sia nella Intermediate Non Pro che nella Non Pro, in coppia con il suo Well Dun It, marcando 70,5. La Limited Non Pro vede, invece, in terza posizione Enrico Sciulli e Miss Olena Partee, che totalizzando 70,5.

Grazie allo score di 71,5 è Sara Forte in coppia con Janas Sugar Zen di Francesco Repice ad impossessarsi della Championship nella Limited Open. La segue in classifica, Reserve Champion, Angelo Siliquini sul suo Whizin To The Top con score 70,5. Max Di Marcoberardino in team con Frozen Diamonds di Ass.ne Sp. Max Dmb Ph si piazza in terza posizione con uno score di 69,5, insieme a Genni Lazzarini e Smokie Dun Badger di Dario Carmignani.

Sara Forte si aggiudica anche la classe Intermediate Open su Janas Sugar Zen di Francesco Repice e lo score di 71,5, Co-Champion con Giuseppe Gallotto che in sella a Snips Gotta Bud di Staffoli Horses marca 71,5. Viene registrato ancora un pari merito (score 71) in terza posizione tra ben tre binomi: Alessandro Meconi su Mb Diamond Sanbadger di Manuela Mondini, Carol Lynn Telford su Sunlight Too Sailor di Novella Coppa e Dario Carmignani su Cl Colonels Dun It di Carlo Ciaravalle.

I protagonisti della regina delle categorie dei professionisti, la Open, sono Carol Lynn Telford su Sunlight Too Sailor di Novella Coppa e Alessandro Meconi su Snaptonite di Arturo Pappagallo con score 71.

La Lazio Reining Horse Association ringrazia tutti coloro che hanno permesso la piena riuscita dell’evento: in particolare gli organizzatori della struttura presso la Tenuta Santa Barbara, la Segreteria di campo (Katia e Lara), l’inviata per le interviste e responsabile comunicazione (Melania), lo speaker Tiziano Capparella, lo Staff Bonaga per il servizio foto e video-streaming, il DJ Renato Vitelli, grazie al quale i cavalieri hanno potuto scegliere per la performance il proprio jingle personale, il Giudice Carlo Umberto Scausillo, la Scribe Cristina Trani, il Servizio veterinario a cura del dott. Bergamo e del dott. Martini, i Maniscalchi di servizio Claudio Bonini e Irene Muscianese, l’Assistenza M. C. D. M. Ambulanze, il Servizio di Ristorazione presso la Steak House e Marianna Mari per aver omaggiato le premiazioni con un sacco di mangime per tutti i primi classificati di ogni classe.

Melania Limongelli